E' uscito il nuovo libro di Alfredo Parisi, acquistalo online

FederSupporter e AVIS per uno sport più sano

Presentato in Campidoglio il libro di Alfredo Parisi
 

Alla ricerca del parere"perduto"

3 agosto 2019- Tor di Valle: un parere non può modificare una Delibera

Si ha notizia  ( Il Corriere dello Sport, pag. 6, del 2 agosto ) che sarebbe stato richiesto ( da CHI ?) un parere alla Presidente della Conferenza di servizi decisoria che ha dato il proprio assenso con prescrizioni al progetto Tor di Valle.

La richiesta avrebbe lo scopo di ottenere, per l’appunto, un parere modificativo- rectius elusivo- di una condizione essenziale della Delibera n. 32 del 14 giugno 2017 dell’Assemblea Capitolina che ha riconosciuto il requisito del pubblico interesse al suddetto progetto.

 

Condizione che consiste ( cfr.la mia Nota  “Tor di Valle: alla ricerca dell’escamotage perduto” del 15 luglio scorso, in www.federsupporter.it) nell’obbligo della contestualità della prima utilizzazione pubblica del nuovo impianto sportivo con l’esercizio del trasporto pubblico su ferro nel termine di cui alla stessa Delibera.

Condizione essenziale non solo perché,espressamente e specificatamente,  contemplata dalla citata Delibera ma, anche, soprattutto perché, essa trova la sua ratio nel fatto che gli interventi sull’intera tratta Roma-Lido sono interventi fondamentali ai fini della garanzia in sicurezza dell’accesso e del deflusso alla/dalla area, in particolare in occasione delle partite di calcio.

Appare, pertanto,singolare che, ora, si voglia eliminare o eludere quella condizione, oltretutto ricorrendo ad uno strumento del tutto inidoneo allo scopo.

Un parere, infatti, non può modificare una Delibera e non può essere emesso da un soggetto funzionalmente incompetente rispetto ad una modifica o ad una interpretazione autentica di una Delibera quale quella assunta dall’assemblea Capitolina.

Modifica e/o interpretazione autentica che , a tutto voler concedere, potrebbe essere  solo dell’Organo che ha emanato quella Delibera.

Priva di qualsiasi  fondamento, inoltre, appare la motivazione su cui si baserebbe  il richiesta parere: vale a dire il fatto che i tempi di intervento sulla Roma-Lido di competenza regionale, non sarebbero prevedibili.

Cosa che evidentemente non c’entra nulla con la ratio della condizione, cioè l’accesso e il deflusso allo/dallo stadio in condizioni di sicurezza.

Aggiungasi, poi, che la non prevedibilità dei tempi di intervento sulla Roma-Lido sussistono ab origine,sia nella Delibera n. 132/2014, sia in quella successiva n. 32/2017, non rappresentando, perciò, un fatto nuovo e sopravenuto alle suddette Delibere tale da giustificare l’eliminazione di quella condizione.

Si rafforza, quindi, la convinzione che, in realtà, pur si  di tirare a campare in ordine ad un progetto irrealizzabile per molteplici ed insanabili motivi, si cerchi di ricorrere a qualsiasi incidente, per non assumersi la responsabilità di ammettere che quel progetto deve ritenersi ormai morto.

Av.Massimo Rossetti

Perchè Iscriversi a FEDERSUPPORTER

Leggi tutto →

Per iscriversi a Federsupporter, occorrono solo due passaggi:

 

1) compilare il modulo di iscrizione che potete trovare qui

2) versare la quota associativa annuale di 20 euro tramite bonifico bancario o pagamento Sicuro OnLine tramite Carta di Credito

 

Il 10% della quota di iscrizione verrà destinato alla Onlus "proRETT ricerca" (www.prorett.org)

Potrai richiedere copia dei volumi editi da FederSupporter al costo preferenziale di 10 euro invece dei 20 euro .