FederSupporter e AVIS per uno sport più sano

L'Avv. Rossetti sullo 'Stadio della Roma'
 

TOR DI VALLE - COMUNICATO

13.06.2018 - Progetto Tor di Valle: gli arresti effettuati nell’ambito di un procedimento penale in atto.

Appresa la notizia diffusa alle prime ore di questa mattina dell’arresto di alcune persone effettuato su disposizione della Magistratura per ipotesi di reato relative alla realizzazione di un “Business Park” con annesso Stadio, quest’ultimo destinato ad essere utilizzato dalla AS Roma spa, Federsupporter si riserva ogni valutazione una volta che saranno stati resi noti gli elementi della vicenda e gli sviluppi della stessa.

Quanto sopra, ferma restando la presunzione di innocenza sino ad eventuale condanna definitiva ex art.27, comma 2 Costituzione.

Si sottolinea, peraltro,  che lo Stadio in questione non sarebbe stato di proprietà della AS Roma spa, bensì di una Società italiana controllata da una SRL (LLC) del Delaware (USA), notorio paradiso fiscale americano, a propria volta controllante la predetta AS Roma spa.

Ciò premesso, Federsupporter non può non rivendicare a se stessa, con orgoglio,la lunga battaglia condotta in questi anni, in tutte le sedi, con produzione di copiosa documentazione di elevato contenuto e spessore professionale( cfr. www.federsupporter.it e www.regione.lazio.it)  e, in particolare, le osservazioni prodotte in sede di Conferenza di servizi decisoria.

Una battaglia condotta, fin dal primo momento contro quella che appariva ed appare come una colossale speculazione affaristico-edilizia, in violazione ed in spregio di plurime norme di legge, che nulla aveva ed ha a che fare con l’interesse pubblico e con la realizzazione di nuovi e moderni impianti sportivi.

Una speculazione che si è avvalsa anche di una spregiudicata strumentalizzazione, politica e mediatica (con l’unica eccezione del coraggioso giornalista Lorenzo De Cicco del Messaggero) della genuina passione di milioni di tifosi.

Il Presidente

Alfredo Parisi


Di padre in figlio, non di padre in padrone

Roma 7 giugno 2018- Di Padre in Figlio, non di padre in padrone.

Ma infine cos'è il calcio? è passione,illusione speranza, senso di appartenenza ad una comunità in cui tutti sono uguali di fronte allo stesso amore per la propria squadra.

E il calcio è, per usare le parole del Grande TOTO' " una livella": mette tutti sullo stesso piano. Tutti tranne coloro che pensano di lucrare da questi sentimenti.

La Nota seguente di un Tifoso, Massimo Rossetti, esprime  quello che, ne sono certo, è nel cuore e nella mente di tutti NOI. 

Alfredo Parisi

Leggi tutto...


Le Anomalie del Fair Play Finanziario

30.05.2018 - Nel pubblicare le Note che seguono dell’Avv. Rossetti,  sottolineo  che,  ove il Fair Play Finanziario fosse stato e fosse applicato come l’Autore delle Note evidenzia, non alla stregua  di un “divieto di sosta”, bensì di un “ritiro della patente”,  alla prossima Champions League non avrebbero potuto partecipare l’Inter e la Roma, così come alla prossima Europa League non potrebbe partecipare il Milan (peraltro in quest’ultimo caso la partecipazione è ancora sub judice).

Quanto sopra, sempreché, in coerenza con la ratio e le finalità del Fair Play Finanziario, si voglia coniugare il merito sportivo con quello gestionale.

Non è chi non veda, come rimarca l’Avv. Rossetti , che permettere a chi non rispetta il pareggio di bilancio di partecipare alle competizioni europee, dietro pagamento di somme neppure troppo significative, così consentendo di acquisire le prestazioni di top player in deficit, dà luogo proprio a quell’alterazione della competitività che il Fair Play avrebbe voluto e vorrebbe evitare.

Aggiungo, con soddisfazione,  che l’azionista di maggioranza e Presidente del Consiglio di gestione della SS Lazio spa, in occasione di un recente intervento pubblico, ha inteso specificare che la Lazio non è un “ supermarket”, dando così seguito all’invito formulato da Federsupporter nel Comunicato del  22 maggio scorso pubblicato sul nostro sito.

Naturalmente mi auguro che alle parole seguano fatti e comportamenti conformi.

Alfredo Parisi



Perchè Iscriversi a FEDERSUPPORTER

Leggi tutto →

Per iscriversi a Federsupporter, occorrono solo due passaggi:

 

1) compilare il modulo di iscrizione che potete trovare qui

2) versare la quota associativa annuale di 20 euro tramite bonifico bancario o pagamento Sicuro OnLine tramite Carta di Credito

 

Il 10% della quota di iscrizione verrà destinato alla Onlus "proRETT ricerca" (www.prorett.org)

Potrai richiedere copia dei volumi editi da FederSupporter al costo preferenziale di 10 euro invece dei 20 euro .