E' uscito il nuovo libro di Alfredo Parisi, acquistalo online

FederSupporter e AVIS per uno sport più sano

Presentato in Campidoglio il libro di Alfredo Parisi
 

Abbonamenti in Serie A

10 dicembre 2019- Abbonamenti serie A

Nel 2018/2019, a seguito di chiusure di settori dello stadio per comportamenti sanzionati dalla Giustizia sportiva Movimento Consumatori ha monitorato le clausole delle condizioni dei contratti di abbonamento alle partite di serie A, verificando il rispetto di quanto previsto dal Codice del consumo in relazione alla normativa di settore (Codice di giustizia sportiva). Dal monitoraggio sono emerse clausole vessatorie e l’Associazione ha prima diffidato le società calcistiche e ha avviato alcune azioni inibitorie. Oggi, Movimento Consumatori ha diffidato SCC Napoli, Internazionale FC, S.P.A.L., Brescia Calcio e U.S. Lecce a eliminare dalle condizioni di abbonamento della stagione in corso clausole che escludono o limitano i rimborsi a chi non si è reso responsabile dei fatti che hanno determinato la sanzione.

Le attività sono state svolte anche grazie alla collaborazione e alla convenzione stipulata con Federsupporter, associazione che rappresenta e tutela i sostenitori di società e associazioni sportive, (piccoli azionisti e consumatori dello spettacolo.

UNA RAGIONE IN PIÙ PER ISCRIVERSI A FEDERSUPPORTER.

Alfredo Parisi

 


Una giornata particolare.

Nella prestigiosa Sala del Carroccio, in Campidoglio, si è tenuto il 6 dicembre scorso, l’incontro per la presentazione del mio libro , “Vizi e Virtù di un calcio quotato”, che è stata l’occasione per offrire,  con la partecipazione di rappresentanti delle Istituzioni e di sportivi, una panoramica del sistema calcio in Italia nei suoi aspetti strutturali, in un più ampio contesto europeo. In particolare, sono affrontati i temi centrali di un mondo che non poteva non  intraprendere la strada della modernizzazione. Dal dibattito è emerso che un reale cambiamento del sistema calcio, storicamente arroccato su sé stesso, poggia su tre pilastri:

1)      L’adozione del modello societario tedesco per i club professionistici che prevede la detenzione della quota del 50%+1 da parte dei tifosi;

2)      Il riconoscimento dei diritti dei tifosi e la necessità di una continua interlocuzione con i club ( questi ultimi NON scelti insindacabilmente dalle società);

3)      La necessità  di investimenti in impianti sportivi , indipendentemente dal titolo di possesso ( proprietà/uso/concessione) nel rispetto peraltro della normativa di legge ( art. 62 , L. 96/2017) che esclude speculazioni edilizie.

Alfredo Parisi


Il sistema calcio in chiaro e scuro

18 novembre 2019 - Un’analisi critica del sistema calcio

Il Report FIGC 2019 mette in evidenza non solo e non tanto l’impatto economico e sociale del nostro calcio, ma, soprattutto, pone l’attenzione su alcuni aspetti di un sistema estremamente fragile dal punto di vista finanziario e con un gap europeo, sia strutturale sia di governance, preoccupante.

Le analisi di benchmarking da questo punto di vista offrono la visione di un sistema ingessato dove i cambiamenti sono condizionati da una mentalità padronale che frena gli investimenti a medio e lungo termine quale leva di sviluppo evolutivo, anche sociale, che possa permettere di seguire le best practices europee.

Nel presente lavoro verranno prese in esame, oltre ad una necessaria sintesi “economico-patrimoniale aggregata” delle società calcistiche professionistiche,  alcune tematiche la cui importanza è determinante per una valutazione  del sistema calcio in chiave futura.

Ho, da tempo, sostenuto (cfr A.Parisi “Modelli di Impresa e Modelli di Gestione”, Tempesta Editore, 2014) che un club calcistico svolge, inconsapevolmente, nella stragrande maggioranza dei casi una azione di marketing glocal: essendo locale la sua storia, ma essendo globale lo spazio territoriale  in cui opera, data l’eliminazione di qualsiasi barriera  geografica, come conseguenza sia dell’approccio alle competizioni europee sia, soprattuttto, al driver globale costituito dai giocatori, provenienti da ogni parte del mondo, che fanno parte dei club.

 Il giocatore che viene dall’estero ha, infatti,  un effetto di trascinamento  non solo economico, quanto, soprattutto, di visibilità non solo nel territorio dove svolge la propria prestazione sportiva  ma anche  indiretta sul territorio di provenienza.

Come risulta dal Report analizzato l’impatto economico sociale del “fenomeno” calcio è notevole.

Uno Studio UEFA su n. 7 Federazioni (Svezia, Scozia, Polonia, Romani, Malta, Lettonia, Italia)  ha posto in evidenza impatti economici  pari a  6,3 miliardi di euro,  attivando  un circuito virtuoso in varie componenti:  sociale (€ 2,1 miliardi), sanitaria (€ 2,7 miliardi), economica (€ 1,5 miliardi).  Sul totale complessivo  il peso dell’Italia (48%)  è di tutta importanza.

Da questo punto di vista la conoscenza  di quel sistema  diventa quasi un dovere, atteso che il calcio costituisce un fattore di analisi sotto qualunque punto di vista: sociale, economico, patrimoniale, finanziario, storico, filosofico, di marketing.

Un obbligo di conoscenza che deve combattere l’ignoranza in tutte le sue manifestazioni, anche se violente.

Vale anche in questo caso la famosa Legge di BOK “Se pensi che l’istruzione sia costosa, prova l’ignoranza” (espressione attribuita (1978)  a Derek Bok, 25° Presidente dell’Università di Harvard).

IL REPORT INTEGRALE E’ A DISPOSIZIONE DEI SOCI CHE NE FACCIANO RICHIESTA

Alfredo Parisi



Perchè Iscriversi a FEDERSUPPORTER

Leggi tutto →

Per iscriversi a Federsupporter, occorrono solo due passaggi:

 

1) compilare il modulo di iscrizione che potete trovare qui

2) versare la quota associativa annuale di 20 euro tramite bonifico bancario o pagamento Sicuro OnLine tramite Carta di Credito

 

Il 10% della quota di iscrizione verrà destinato alla Onlus "proRETT ricerca" (www.prorett.org)

Potrai richiedere copia dei volumi editi da FederSupporter al costo preferenziale di 10 euro invece dei 20 euro .